Branca presenta il suo primo bilancio sociale

Fratelli Branca Distillerie, ha presentato il suo primo Bilancio di Sostenibilità relativo al 2015, anno in cui ha celebrato il suo 170esimo anniversario. L’azienda ha chiuso il 2015 con ricavi pari a 359 milioni di euro, un incremento del numero dei dipendenti (+9% in Italia e + 4% in Argentina rispetto al 2014), 160 Paesi di esportazione.
Traguardi importanti, raggiunti grazie a un approccio da sempre all’avanguardia e ad una visione propria già del fondatore Bernardino Branca nel 1845: quella di portare in tutto il mondo l’eccellenza italiana garantendo il pieno rispetto sia delle persone che dell’ambiente.

“Attuiamo il nostro scopo sociale e il nostro business riferendoci ai principi dell’Economia della Consapevolezza, con l’obiettivo di costruire un profitto sostenibile nel lungo periodo e a vantaggio di tutti” ha dichiarato Niccolò Branca. “Siamo infatti consapevoli dell’interdipendenza tra sostenibilità economica, sociale, ambientale e umana nel fare impresa e proprio per questo sentiamo il dovere morale di esaminare anche aspetti non finanziari quando valutiamo nuovi scenari di business.” “Il motto “Novare serbando” del nostro fondatore” ha aggiunto “sintetizza il modo in cui gestiamo il presente e guardiamo al futuro: innoviamo la nostra Società in sintonia con l’evoluzione del contesto socio-economico, delle tendenze dei mercati e dei bisogni dei consumatori, ma non dimentichiamo mai i valori che hanno reso solida la realtà industriale e imprenditoriale della famiglia Branca.”

Un’attenzione che viene riservata dall’azienda a tutti gli stakeholders: dai fornitori, selezionati in base a criteri di “green procurement”, considerati da Branca veri e propri partner nella creazione di valore, con cui instaurare relazioni durature improntate ai principi di correttezza reciproca e di trasparenza; ai dipendenti, a cui sono dedicati progetti specifici di welfare aziendale e percorsi di carriera; ai consumatori, ai quali viene proposto un prodotto accessibile e di qualità, realizzato nei due stabilimenti in Italia e Argentina, attraverso un rigoroso controllo della qualità dell’intera filiera produttiva. La pubblicazione del bilancio di sostenibilità di Fratelli Branca Distillerie completa un percorso avviato nel corso degli anni: già 10 anni fa, nel 2006, la società si era infatti dotata di un codice Etico, dove sono affermati i valori aziendali di trasparenza, equità e responsabilità che regolano tutte le attività, i rapporti interni e con gli stakeholders. Sul fronte dell’impatto ambientale, Branca ha adottato un Sistema di Gestione Ambientale certificato che riconosce l’impegno aziendale nel continuo miglioramento degli aspetti in materia di consumo energetico, emissioni in atmosfera, utilizzo efficiente delle risorse idriche e gestione di rifiuti e scarichi idrici. L’azienda ha inoltre aderito al Regolamento CE n. 1221/2009 EMAS, che prevede un sistema di certificazione che riconosce a livello europeo il raggiungimento di risultati di eccellenza nel miglioramento ambientale. Con le attività di efficientamento energetico implementate in Fratelli Branca Distillerie, l’indice di intensità energetica è stato ridotto di oltre il 10% dal 2013 ad oggi mentre per la Società argentina, Fratelli Branca Destilerias, è stata ottenuta una diminuzione dei consumi idrici dell’8,4%. Infine, per entrambe le Società è stato raggiunto un obiettivo importante sul fronte dello smaltimento dei rifiuti (il 100% viene destinato a recupero).

News

dal mondo Branca